Forum-Dialogo italo-russo della società civile
Versione stampabile

Fiera di formazione «Studiare in Italia» si svolgerà in Russia, Azerbaigian, Kazakstan e Georgia

Un evento annuale, svolto nell’ambito della collaborazione tra Italia, Russia, Azerbaigian e Kazakstan, giunge alla sua sesta edizione in autunno 2017. Le più varie migliori istitutuzioni formative saranno presentate nella unica location. Per la prima volta la fiera si terrà in Georgia.

Il 19 ottobre la fiera sarà tenuta ad Almaty e si proseguirà a Baku ( il 21 ottobre). Il 22 ottobre per la prima volta l’evento si svolgerà nella capitale georgiana – Tbilisi.
L’evento sarà organizzato con il sostegno di Ambasciata d’Italia in tutte e tre città.

La fiera, che attira annualmente oltre 3000 visitatori, si terrà in Russia nelle date di 28 ottobre (Mosca) e 29 ottobre (San Pietroburgo) con il sostegno degli Istituti italiani di cultura di due città.

La fiera offre agli studenti l’opportunità di conoscere le più varie istutuzioni formative d’Italia: università pubbliche e private, scuole di moda e design, accademie di belle arti, business schools nonché centri di lingua italiana.

Studiare in Italia significa scegliere un sistema formativo dinamico e all’avanguardia, significa venire a contatto con le esperienze didattiche più innovative nel cuore pulsante dell’Europa. Studiare in Italia significa scegliere un ambiente formativo internazionale, ma che affonda le sue radici nella storia, nella tradizione e nella cultura del mediterraneo.

L’arte, la cultura, ma anche la spinta all’innovazione produttiva (si pensi alle centinaia di marchi del Made in Italy affermati in tutto il mondo) rendono l’Italia uno dei centri di eccellenza della formazione mondiale, dal campo della moda a quello del design, dal turismo al business, con centinaia di programmi di studio in lingua italiana ed inglese.

Studiare in Italia significa infine trascorrere un periodo di vita importante in una delle nazioni più belle ed ospitali al mondo, aperta al confronto tra le culture, nel cuore del mediterraneo.

Per partecipare: http://bit.ly/2e7phc0