Forum-Dialogo italo-russo della società civile

Riunione della parte russa del Forum-dialogo italo-russo

: Mosca
: 05 febbraio 2019

Il 5 febbraio 2019 presso la sede della Camera del Commercio e dell'Industria della Federazione Russa si è svolta la nuova riunione della parte russa del Forum-dialogo italo-russo tra le società civile.

Alla riunione hanno partecipato:  il Co-presidente del Forum-dialogo della parte russa, Vice Presidente della Camera del Commercio e dell'Industria Vladimir Dmitriev, l’Ambasciatore della Repubblica Italiana in Russia Pasquale Terracciano, il ministro del Governo di Mosca e l'Addetto per i rapporti internazionali della città di Mosca Sergey Cheremin, il capo del Primo Dipartimento Europeo del Ministero degli Affari Esteri russo Alexey Paramonov, la direttrice dell’Istituto Italiano di Cultura a Mosca Olga Strada, uno dei fondatori dell'Arlacchi & Deryabin Foundation Alexey Deryabin ed altre personalità del mondo politico, economico, accademico, rappresentanti degli enti pubblici.

«Siamo enormemente grati ai nostri amici e partner italiani e al Signor Ambasciatore per l’attività, che l’Ambasciata e il personale dell’Ambasciata e gli imprenditori italiani svolgono qua in Russia» - ha dichiarato Vladimir Dmitriev aprendo la riunione. - «Siamo grati a tutte le persone che sostengono quello che facciamo noi con il Forum-dialogo».

Il Co-presidente del Forum-dialogo italo-russo ha parlato dei risultati raggiunti dal Forum nel 2018 sopratutto nell'ambiato di collaborazione culturale e umanitaria. In particolare ha menzionato i progetti relativi al dialogo tra le Chiese, i festival e gli eventi culturali svolti sul territorio di entrambe paesi e la collaborazione nell’ambito accademico e scientifico.

Dopodiché ha preso la parola l’Ambasciatore italiano Pasquale Terracciano ed ha illustrato sia le attività congiunte svolte durante gli ultimi dodici mesi sia i progetti per il prossimo futuro, compresi quelli relativi all’economia e al commercio, il settore che ha superato la recente crisi e ora sta crescendo in maniera molto rapida. 

Durante l’incontro che prevedeva il libero scambio di opinioni sono state presentate diverse iniziative per l’anno 2019 e ancora una volta è stata confermata la reciproca volontà di continuare il dialogo fra l’Italia e la Russia in diversi settori.

Informazioni

Il Forum-Dialogo Italo-Russo per le Società Civili è stato creato nel 2004 su iniziativa del Presidente della Federazione Russa Vladimir Putin e l'ex Presidente del Consiglio Italiano Silvio Berlusconi. Nel settembre 2009 Vladimir Dmitriev è stato nominato il copresidente russo, mentre la copresidente italiana è l'imprenditrice Luisa Todini. 

L'obiettivo principale del Forum-Dialogo Italo-Russo per le Società Civili è cercare le nuove direzioni per la collaborazione bilaterale, sviluppare i rapporti fra i due Paesi al livello pubblico, nel settore economico, scientifico,  di formazione e scambi culturali.
A sostenere le attività del Forum-dialogo dalla parte italiana sono state le aziende importanti, come Eni, Enel, Leonardo (ex Finmeccanica), Intesa, UniCredit, Pirelli, Fincantieri, CassaDepositi e Prestiti, Sace, SaliniImpregilo.

Il finanziamento dei progetti realizzati su iniziativa della Russia è affidato al Partnership non commerciale «Forum-dialogo», che è stato fondato dalla banca Vnesheconombank, l'OAO «AKH Sukhoy», l'OAO «Trubnaya metallurgicheskaya kompania». Nel 2014 al partnership si sono uniti l'OAO RHZD, l'OAO «Novatek» e il Gruppo IMA e nel 2017 — la PAO «Transneft».