Forum-Dialogo italo-russo della società civile

Giuseppe Conte e Vladimir Putin alla cena con i rappresentanti del Forum-Dialogo Italo-Russo

: Roma
: 04 luglio 2019

Il presidente della Federazione Russa Vladimir Putin e il presidente del Consiglio della Repubblica Italiana Giuseppe Conte hanno partecipato alla cena, organizzata nel corso della riunione del Forum-Dialogo Italo-Russo della Società Civile. L’evento ha avuto luogo il 4 luglio 2019 presso Villa Madama, durante la visita ufficiale del presidente russo a Roma.

Prima, lo stesso giorno si è svolto alla Farnesina per la prima volta dal 2013 il Forum Dialogo Italo-Russo della Società Civile presidiato da Vladimir Dmitriev e Luisa Todini. Il Forum ha riunito i principali esponenti del mondo economico, culturale ed accademico dei due paesi, fra i quali alcuni leader di grosse aziende, come RŽD, Transneft, Novatek, VEB.RF, TMK, Rosneft, SIBUR Holding, Gazprom Neft dalla parte russa e Enel, ENI, Gruppo Generali, Unicredit, Pirelli, Ferrero e altri dalla parte italiana. Nel corso della riunione è stato annunciato il nuovo copresidente del Forum da parte italiana. Ora questo ruolo appartiene a Ernesto Ferlenghi, presidente di Confindustria Russia. 

Copresidente del Forum-dialogo Vladimir Dmitriev
Copresidente del Forum-dialogo Vladimir Dmitriev

Nel suo intervento durante la cena il premier italiano Giuseppe Conte ha sottolineato l'importanza del dialogo fra i due paesi. «Ritengo che il Forum del Dialogo delle società civili abbia un enorme potenziale, che riguarda non soltanto le relazioni tra il mondo delle imprese, ma anche relazioni di carattere culturale.  Pertanto voglio rivolgermi ai copresidenti, chiedendo loro di lavorare in modo sistematico nei prossimi mesi, senza aspettare una nuova visita di politica di alto livello. Voglio ringraziare la signora Todini per il lavoro svolto in questi anni e saluto il presidente Ferlenghi, al quale auguro i migliori successi nel lavoro che lo aspetta.» - ha detto Conte.

Il presidente russo a sua volta ha raccontato di aver tenuto alcuni incontri importanti durante la sua visita a Roma e di aver praticamente parlato di tutti gli aspetti della collaborazione fra l’Italia e la Russia. «Siamo tutti d’accordo che lo sviluppo dei rapporti reciproci è nell’interesse dei nostri paesi.» - ha dichiarato Vladimir Putin. «Si vede che entrambe le parti hanno intenzione di intensificare i nostri rapporti e di collaborare sia in via bilaterale che nel contesto internazionale.» - ha continuato il presidente.

Il leader russo ha menzionato vari progetti italo-russi attualmente in corso in diversi settori dell’economia e del commercio e ha poi parlato del profondo legame storico-culturale. Quest’ultimo è stato confermato anche all’incontro di Putin con il Papa, svolto prima nello stesso giorno. «Il Pontefice mi ha permesso di raccontare in pubblico che fra i libri che ha sempre a portata di mano ci sono le opere dei classici scrittori russi, come Dostoevskij e Tolstoj» - ha detto il presidente della Federazione. Parlando invece delle attività recenti Putin ha sottolineato il successo del progetto «Stagioni russe», svolto l’anno scorso con più di 300 eventi in 74 città in tutta l’Italia, partecipati da più di 6 milioni di spettatori.