Forum-Dialogo italo-russo della società civile

Banca Intesa e l’Università di Bologna hanno presentato il corso MBA “International Corporate Relations: Italia – Russia”

A Bologna (Italia) si è tenuta la presentazione del corso MBA, organizzato dall’Università di Bologna in collaborazione con Banca Intesa. Questo è il primo corso di formazione MBA in Europa, che è dedicato ai rapporti commerciali internazionali tra Italia e Russia.

Banca Intesa è stata rappresentata dal capo delegazione del gruppo bancario Intesa Sanpaolo (Italia) in Russia, il Presidente del Consiglio di Amministrazione di Banca Intesa, professor Antonio Fallico. Alla presentazione erano presenti l’Ambasciatore straordinario e plenipotenziario della Russia Sergey Razov in Italia e il Primo Vice-Presidente della S.p.A. “OMZ” (Unione Fabbriche costruzione macchinari) Igor Molibog.

Lo scopo del corso “International Corporate Relations: Italia – Russia” è la formazione di competenze manageriali e imprenditoriali che aiuteranno i professionisti italiani a svolgere con successo le loro attività in Russia. Attualmente, circa il 10% di tutte le società italiane orientate all’esportazione (20.000 società) cooperano con le aziende russe.

“La Russia è uno dei mercati più importanti per l’Italia. Nel 2013, l’Italia ha aumentato le esportazioni verso la Russia di quasi il 9%. Di conseguenza, il volume delle esportazioni italiane verso la Russia si avvicina ai 10 miliardi di euro” - ha detto il Presidente del Consiglio di Amministrazione di Banca Intesa Antonio Fallico. Secondo lui, il corso contribuirà alla nascita di professionisti nelle relazioni italo- russe, e si potranno realizzare compiti importanti della cooperazione bilaterale economica e commerciale e avere più credibilità “sulla scacchiera del business”.

Il corso si compone di due parti. Nella prima parte si studiano in modo approfondito gli aspetti giuridici ed economici del business, viene fornita una panoramica delle principali problematiche legate alla internazionalizzazione delle imprese e del commercio estero. La seconda parte è interamente dedicata all’analisi del mercato russo. Gli stages si terranno in aziende che svolgono attività in Russia. Nell’elenco delle discipline che studieranno i candidati ci sono: la contrattualistica internazionale e le imposte, marketing, economia, finanza internazionale, il sistema bancario russo, la legislazione fiscale e del lavoro e molto altro. Il corso che sarà completato nel luglio 2014, sarà formato da 16 candidati dai 24 ai 32 anni.

“L’iniziativa dell’Università di Bologna permette di colmare una lacuna nel sistema italiano di formazione post-laurea superiore e ottenere una formazione adeguata ai candidati, specializzata nel mercato russo”, - ha detto il professor Emanuele Menegatti, Professore del Dipartimento di Sociologia e diritto commerciale presso l’Università di Bologna.

Fonte: http://bit.ly/1k7RAzw

25 febbraio 2014