Forum-Dialogo italo-russo della società civile

Apre a Mosca la mostra personale di Marcello Lo Giudice

Dal 15 settembre al 21 ottobre a Mosca, presso la Fondazione culturale «Ekaterina» (Kuzneckij most, 21/5), si svolgerà la mostra personale dell'artista italiano Marcello lo Giudice, l'erede delle idee dell'Arte Povera. Sarà il pittore stesso a inaugurare la mostra il 14 settembre.

La mostra intitolata «Eden. Pianeti Lontani» si compone di 16 opere importanti, unite in una serie di remoti paesaggi geologici. I quadri di Lo Giudice sono apprezzati da molti personaggi famosi, compreso il Principe di Monaco Alberto II.

L'Ambasciatore di Monaco in Russia Mireille Pettiti visiterà l'inaugurazione della mostra a Mosca.

Le opere di Lo Giudice si distinguono dai quadri dell'Arte Povera per l'approccio particolare relativo all'atto stesso di creare. Tutti i paesaggi vengono formati a mano, con cura e attenzione, come se il pittore lavorasse non su telo, ma su microcosmo.

Gli strumenti dell'arte per Marcello Lo Giudice non solo il telo e i colori, ma anche oggetti quotidiani. Per esempio, la serie degli oggetti intitolati Totem è stata creata usando le parti di un vecchio materasso. L'artista ha tolto gli strati inutili, scoprendo la base di metallo, che poi è stata arricchita con il colore per rappresentare il mondo intero e l'umanità. La nuova struttura è pronta per assorbire il nuovo mondo e i nuovi significati.

Marcello Lo Giudice è nato a Taormina (Sicilia) nel 1957. Ha studiato geologia prima di approdare a Venezia, dove ha frequentato l’Accademia di Belle Arti. A Venezia il pittore ha imparato molto dai suoi professori, esponenti famosi dell'arte informale italiana Emilio Vedova e Giuseppe Santomaso. Ma anche la formazione geologica è stata una fonte importantissima d'ispirazione per Lo Giudice.

La sua prima mostra personale si è svolta nel 2003 presso la Royal Fine Arts Society a Muscat, Sultanato dell'Oman. Dal 2001 al 2016 il pittore ha creato una serie dei paesaggi geologici. Nel 2007 ha partecipato alla mostra Arte Europea in occasione della 51a Biennale di Venezia, e nel 2011 — alla 54a edizione della mostra. Nel 2012 è stato nominato Artista della Croce Rossa. Negli anni 2014-2015 ha inaugurato le mostre personali a Monaco, Londra, Singapore, Hong Kong, Ginevra, Parigi, New York, Miami. Nel 2015 Lo Giudice è stato citato tra i 500 artisti contemporanei migliori, secondo la rivista Artprice. L'anno dopo si è svolta la mostra personale di quadri e sculture al Castello Miramare a Trieste.

La primavera 2017 è stata segnata dalle due mostre importanti per il prittore: al Palazo di Marmo a San Pietroburgo e al Museo nazionale delle arti del XXI secolo (MAXXI) a Roma. 

06 settembre 2017