Forum-Dialogo italo-russo della società civile

Giorno della Memoria - Proiezione del film «Eravamo italiani» a San Pietroburgo

In occasione del Giorno della Memoria presso la Sala Bianca della Biblioteca Lermontov di San Pietroburgo (Litejnij pr. 19) il 31 gennaio 2019 alle 18:30 verrà proiettato il documentario «Eravamo italiani» di Ruggero Gabbai.

Il film «Eravamo italiani» raccoglie le testimonianze dei sopravvissuti italiani che dopo la morte di Primo Levi iniziarono a parlare all’interno del progetto dell’Archivio della Memoria del CDEC con gli autori Marcello Pezzetti e Liliana Picciotto, per la regia di Ruggero Gabbai.

La casa di produzione Forma International, produttrice dei film, ha unito le tre principali produzioni sul tema della Shoah riuscendo a comporre una sintesi unica e completa che ripercorre i tragici eventi delle leggi razziali, della persecuzione e della deportazione nei campi di sterminio degli ebrei italiani.

Le testimonianze di Memoria, Il viaggio più lungo e Fossoli, si intrecciano e rendono vivo e presente il carattere più italiano delle persecuzioni nazi-fasciste, mettendo sempre al centro il testimone e il suo racconto come storia personale e collettiva. Eravamo italiani, tratto quasi interamente da questi tre film, è caratterizzato da testimonianze essenziali che spesso avvengono nei luoghi di deportazione, di arresto e di sterminio. Lo stile del film è contraddistinto dall’immediatezza del racconto e da una regia che guida una ‘troupe invisibile’, per raccogliere una narrazione intima e vera.

Il film è stato realizzato in occasione della presidenza italiana dell’IHRA - International Holocaust Remembrance Alliance a cura della delegazione dell’IHRA, del MEIS - Museo internazionale dell’ebraismo Italiano e della Shoah e del CDEC - Centro di documentazione ebraica contemporanea.

A cura di: Simonetta Della Seta e Gadi Luzzato

Consulenza scientifica: Micaela Procaccia, Anna Piperno, Sira Fatucci

Il film verrà proiettato in italiano con sottotitoli in russo.

Durata 49 minuti 

Biografia – Ruggero Gabbai

Ruggero Gabbai Si laurea al Rochester Institute of Technology (Kodak) in fotografia con un «minor» in filosofia; nel 1993 si laurea con un Master in regia cinematografica alla Columbia University di New York. La sua tesi è il suo primo documentario; The King of Crown Heights, trasmesso in prime time dalla PBS in America e distribuito in tutto il mondo.

Nel 1995 torna in Italia e crea la casa di produzione Forma International. Nel 1997 firma la regia del documentario sulla Shoah italiana, Memoria, selezionato al Festival di Berlino e in onda su Rai due in prima serata. Gabbai ha diretto più di 30 documentari: tra i più recenti Io ricordo, sulla memoria delle vittime di mafia in Sicilia, e il Il viaggio più lungo, selezionato al Festival di Gerusalemme e presentato il prima mondiale a New York. Nel 2015 ha realizzato il film Starting Over Again, esposto al Museo di Gerusalemme e presentato a Londra, Parigi e New York. Il suo film documentario CityZEN, sul quartiere popolare ZEN di Palermo, dopo essere tato selezionato al Festival del Cinema di Taormina è stato trasmesso nel 2018 da Sky Atlantic. Il film Libia, l’ultimo esodo è stato acquistato da Rai Cinema e mandato in onda da Rai Uno. Ha appena terminato la regia del film Being Missoni per sky Arte. Il documentario La Razzia, Roma 16 ottobre 1943 è stato selezionato al Festival del cinema di Roma, presentato alla Camera dei Deputati e messo in onda da Rai Uno.

Fonte: https://bit.ly/2MApCkW

29 gennaio 2019