Forum-Dialogo italo-russo della società civile

La 3° edizione del Festival «Imago Russia» inaugurata a Padova

Il Festival della cultura russa «Imago Russia», che quest’anno giunge alla sua terza edizione è un evento culturale di altissimo livello che si svolge ogni anno nei diversi prestigiosi luoghi storici di Padova.

Le due scorse edizioni hanno portato in città artisti, intellettuali, studiosi di rilievo internazionale, riscontrando un grande successo e vasta partecipazione della cittadinanza. Inoltre, per promuovere l'interazione con l'imprenditoria del territorio ogni anno viene organizzata alla Confindustria una conferenza sulle prospettive del mercato russo .

Il tema della terza edizione che si svolgerà dal 5 maggio al 3 giugno 2019 è l’Esilio . Attraverso diverse espressioni artistiche, cinema, letteratura, poesia, musica, si potranno conoscere i grandi esiliati russi come il regista Andrey Tarkovsky , il Premio Nobel per la letteratura Josif Brodskij , la poetessa Marina Cvetaeva .

Il celebre regista e pittore Rustam Khamdamov (l'unico artista vivente ad avere le sue opere esposte al Museo dell'Ermitage) presenterà a Padova il suo ultimo film. Inoltre, il Maestro Valentin Silvestrov, compositore contemporaneo tra i più eseguiti al mondo, porterà a Padova in prima mondiale le sue Sette melodie per piano e violino.

L’evento centrale e di assoluto prestigio è la prima mostra personale in Italia del celebre fotografo, giornalista e scrittore russo Yuri Rost.

Yuri Rost, che compie ottant’anni quest’anno, è in Russia un uomo-leggenda, che ha sposato l’arte della fotografia con quella della scrittura. Amico e collega di Anna Politkovskaya , ha raccontato con grande coraggio e onestà le realtà delle «piccole guerre» e della vita in Russia sovietica e postsovietica. La sua grande passione è e rimane l’Essere Umano, la persona. La mostra di Yuri Rost sarà ospitata nella prestigiosa sede del Museo Diocesano di Padova dal 5 maggio al 3 giugno 2019. La mostra porta il titolo «И лЮби!» Yu di Yuri Rost, che significa «E ama», citazione presa dal testo che accompagna una sua opera. Chi conosce la cultura russa riconoscerà nella lettera Yu il collegamento letterario con il noto poema «Mosca – Petuski» di Venedikt Erofeev , che fa di questa lettera il simbolo del Bene, della Bellezza, dell’Amore, del Sacro. Yu come Yuri.

Anche per la terza edizione 2019 il Festival si avvale della collaborazione del Comune di Padova che ospiterà gli eventi in luoghi storici come il Caffè Pedrocchi, la Loggia Cornaro, Sala della Biblioteca Carmeli, Palazzo Moroni.

Programma: https://bit.ly/30xuAp7

10 maggio 2019