Forum-Dialogo italo-russo della società civile

Genova, firmato il gemellaggio con la città russa Ryazan

Il Comune di Genova ha siglato un gemellaggio con la città russa Ryazan. Dal 2 al 4 agosto l'assessore alle Pari opportunità con delega alle Politiche Europee e Internazionali e alla Cooperazione Internazionale del Comune di Genova Arianna Viscogliosi si è recata nella Federazione Russa per sottoscrivere l'accordo.

«Le nostre città - commenta Viscogliosi - sono legate da un rapporto speciale: Ryazan ha dato i natali a Fiodor Poletaev, caduto a Cantalupo Ligure il 2 febbraio 1945 mentre combatteva con i partigiani della Brigata Oreste - Divisione Cichero - e la sua tomba, nel cimitero di Staglieno, è da sempre meta di delegazioni straniere e semplici cittadini. Poletaev è uno dei pochissimi cittadini stranieri cui la Repubblica ha conferito la medaglia d'oro al valor militare. È in questo contesto che sono nati, e si sono consolidati nel corso degli anni, scambi di esperienze e conoscenze nei settori del turismo, della cultura, dell'istruzione, delle politiche sociali e giovanili».

La regione di Ryazan, a circa 200 chilometri sud-est di Mosca, rappresenta un'area in piena espansione economica e industriale, in grado di offrire diverse opportunità economiche e commerciali alle imprese liguri. Il patto di gemellaggio prevede la collaborazione nell'industria, imprenditoria, commercio, scienza e sport. Attenzione inoltre a temi quali l'ecologia, la politica a favore dei giovani e la garanzia di pari diritti e opportunità economiche, sociali e lavorative tra uomini e donne. Dopo la firma del protocollo d'intesa con Mosca nel 2016, che ha visto nel maggio dello scorso anno le «Giornate di Genova a Mosca», il protocollo con Mosca è stato rinnovato quest'anno all'inizio di giugno, nel quadro della missione di Genova Città Ospite del Forum Economico Internazionale di San Pietroburgo, guidata dal sindaco Bucci. 

Fonte: https://bit.ly/2YE5pUJ

09 agosto 2019