Forum-Dialogo italo-russo della società civile

L'ambasciatore italiano in Russia ha partecipato al webinar sulla situazione in ambito economico

L'ambasciatore italiano in Russia, Pasquale Terracciano, ha partecipato il 29 giugno al webinar «Il Nuovo Mondo: scenari internazionali e opportunità per l'Italia», organizzato dall'associazione Leading Law con al partecipazione della società di consulenza Kratesis e di SWG Italia. Lo ha reso noto l'ufficio stampa della sede diplomatica italiana a Mosca, in un comunicato diffuso sui social network. Il seminario online è stato dedicato a fare il punto sulla situazione nella Federazione Russa e sui futuri sviluppi in ambito economico. All'incontro virtuale hanno partecipato numerosi imprenditori italiani interessati a comprendere le dinamiche e le potenzialità di investimento in Russia.

L’Ambasciatore Terracciano ha sottolineato come «per ripartire insieme, Russia e Italia possono contare su delle basi estremamente solide, dato che le relazioni economiche tra Italia e Federazione Russa sono tradizionalmente eccellenti. La Russia è molto interessata a investimenti produttivi di aziende italiane, perché riconosce l’importanza del know-how tecnologico di cui esse dispongono. In questo quadro generale, dobbiamo però fare i conti con gli effetti della crisi Covid. Le misure restrittive imposte dalla pandemia infatti hanno colpito tanto la domanda che l’offerta di materie prime e prodotti manifatturieri, hanno interrotto le catene di fornitura internazionali e ostacolato gli scambi, hanno interrotto i flussi turistici e i movimenti di persone. La tempestività e l’efficacia con cui i Governi sapranno reagire a questa sfida sarà determinante».

«Sul lato italiano, mi preme ricordare che il Ministro degli Esteri ha lanciato nei giorni scorsi il «patto per l’export», siglato da 8 Ministri e oltre 100 associazioni di imprenditori. Esso disegna una strategia condivisa e innovativa per il rilancio del «made in Italy», basato su sei «pilastri»: comunicazione, formazione, e-commerce, sistema fieristico, promozione integrata e finanza agevolata. La Russia, a testimonianza della rilevanza strategica di questo mercato per le nostre imprese, è uno dei 26 Paesi prioritari individuati. Sono quindi fiducioso che, come già avvenuto in passato, le relazioni economiche fra Italia e Federazione Russia daranno prova di grande resilienza e che questo mercato resti imprescindibile per le nostre aziende, soprattutto adesso, quando è arrivato il momento per entrambi i Paesi di ripartire con convinzione. E a tal riguardo, desidero rinnovare la disponibilità di tutto il Sistema Italia in Russia a sostenere attivamente le imprese italiane interessate a questo mercato», – ha concluso l’Ambasciatore.

Fonte: https://bit.ly/2NMobBw

01 luglio 2020