A San Pietroburgo la mostra «Sardegna Isola Megalitica»

Dopo Berlino, dove ha registrato oltre 96mila visitatori in soli tre mesi, è stata inaugurata lunedì 25 ottobre 2021, al Museo Hermitage di San Pietroburgo, la mostra «Sardegna Isola megalitica. Dai menhir ai nuraghi: storie di pietra nel cuore del Mediterraneo», seconda tappa del suo tour internazionale. In quest’occasione la mostra ha inoltre ricevuto la Medaglia del Presidente della Repubblica.

All’inaugurazione era presente anche il direttore regionale della Direzione Musei Sardegna Francesco Muscolino, che ha commentato: «La seconda tappa della mostra, si conferma come un ottimo esempio di proficua collaborazione tra il Ministero della Cultura, la Regione Sardegna e i grandi musei internazionali. Ai funzionari tecnico-scientifici del Ministero va, in particolare, il merito di aver redatto, in collaborazione con i colleghi degli altri musei ospitanti e con altri studiosi, il complesso progetto scientifico della mostra, accompagnata da un ponderoso catalogo».

«Sardegna Isola Megalitica» è la mostra-evento promossa dalla Regione Sardegna e l’assessorato del Turismo, Artigianato e Commercio insieme al Museo Archeologico Nazionale di Cagliari, alla Direzione Regionale Musei della Sardegna e ai Musei sede della mostra – Museo Nazionale per la Preistoria e Protostoria di Berlino, il Museo Statale Ermitage di San Pietroburgo, il Museo Archeologico Nazionale di Salonicco e il MANN Museo Archeologico Nazionale di Napoli. L’esposizione ha il Patrocinio del MAECI e del MIC, la collaborazione della Fondazione di Sardegna e il coordinamento generale di Villaggio Globale International.

Hanno curato la mostra la Direzione Regionale Musei della Sardegna con Stefano Giuliani, direttore dell’Antiquarium Turritano Porto Torres e del Museo Archeologico Nazionale Giorgio Asproni Nuoro, Elisabetta Grassi, direttrice del Museo Nazionale G.A. Sanna, Maria Letizia Pulcini, già direttrice dell’Antiquarium Turritano Porto Torres, e il Museo Archeologico Nazionale di Cagliari con le archeologhe Federica Doria e Manuela Puddu e la restauratrice Gerlinde Tautschnig.

Fonte: https://bit.ly/2ZAqkJm
27 October 2021