Una preziosa icona è stata donata dall’Unione internazionale delle donne per il Sacrario di Redipuglia

Il presidente di ROO «Unione internazionale delle donne», Alfia Amirova e vice-presidente di ROO «unione internazionale delle donne» Marat Sciarchisianov sono membri onorari e rappresentanti ufficiali dell'associazione «Umanità dentro la guerra» e dell’Unione Nazionale Italiana Reduci di Russia (U.N.I.R.R) hanno donato l’icona al Sacrario Militare Di Redipuglia. L'icona è stata adottata Dall'Assistente addetto alla difesa Dell'Ambasciata della Repubblica Italiana nella Federazione Russa – Marco Petrica.
Marco Petrica ha espresso la sua ammirazione per l'icona eseguita da artigiani russi e ha ringraziato per il contributo allo sviluppo delle relazioni dei nostri paesi.

L'incontro è stato tradotto da Anna Sviridova - il membro del Roo "Unione Internazionale delle donne", Presidente della Fondazione «Krugozor», il fondatore del club italiano culturale e linguistico per le persone anziane (55+).

Edizione della cerimonia di trasferimento dell’icona al Sig. Paolo Pascolo che consegnerà l’icona al Sacrario di Redipuglia si terrà al Ministero della Difesa quando la situazione epidemiologica sarà favorevole.

Sig-r Paolo Pascolo è il fondatore dell'associazione «L’umanità dentro la guerra», il membro onorario DELL'UNESCO d’Italia, il Presidente DELL'U.N.I.R.R. della Regione Friuli Venezia Giulia. Paolo Pascolo fa parte della Guardia D'onore al Memoriale Militare di Redipulia.
Le parole del libro «Che strano ragazzo», scritto da Ferdinando Pascolo-lo pseudonimo di «Silla»(padre del Signor Paolo Pascolo) sono scolpite su un cartello nella cappella «La Regina di pace» al Memoriale Militare di Redipulia, Italia.

10 February 2021